Usiamo i sex toys ma lei preferisce la verdura

Questo è il racconto di sesso per chi non ama la carne. Una storia porno particolare che vede protagonisti una coppia annoiata davanti alla tv che svolta grazie a dei sex toys. I diretti protagonisti ci hanno chiesto di pubblicarla su cercosesso.it e così eccola qua. Buona lettura e divertimento!

Sex toys per una serata diversa

È una serata noiosa e triste. Lo schermo della tv accesa ci fissa al di là del salotto. Sentiamo addosso tutta la stanchezza della settimana, non riusciamo più a parlare come prima, eppure appena fidanzati, ci raccontavamo sempre tutto. Sono stufa di fissare la tv come una zombie, quindi decido di alzarmi dal divano e lasciare il mio ragazzo da solo il salotto mentre io vado in camera da letto a leggere o a cercare di dormire.

Così mi infilo sotto le coperte con lo smartphone fra le mani che mi illumina il viso. Per un attimo penso che potrei guardare un porno da sola, potrei guardare qualche video sulle donne forti e dominanti, le mistress del bdsm che sanno come trattare gli uomini, oppure qualcosa sul pissing, chi lo sa. E invece mi ritrovo a scorrere la home di FaceBook. Mentre sto a perdere tempo lì con il cellulare, arriva Luciano, il mio ragazzo. Si mette la faccia da cane bastonato, mi chiede scusa perché sa anche lui di essere stato distante in questi ultimi empi e che per farsi perdonare mi ha fatto un regalo.

Mi porge la scatola, una bella scatola rosso fuoco di cartone satinato, la apro e dentro trovo un vibratore ultimo modello ergonomico color viola glitterato, sembra un gioiello, proprio un bel sex toys, lo devo ammettere.

Voglio qualcosa di più naturale

Il vibratore quasi mi scintilla negli occhi e già lo sento nella figa, forse potrebbe essere la svolta e forse potrei anche usarlo da sola dato che Luciano in realtà mi ha un po’ stufato in generale solo che non so come dirglielo. Tra l’altro, ma che cazzo di regalo è un vibratore da parte sua? Farebbe meglio a utilizzare il suo cazzo oppure è diventato moscio? Mah.

Eppure mi sovviene un dubbio atroce, magari questo regalo in effetti è un messaggio subliminale, vorrebbe che io lo utilizzassi per infilarglielo in culo, massì certo, adesso tutto avrebbe molto più senso. Dalla faccia di Luciano, invece, capisco che vuole utilizzarlo lui su di me come una specie di dolce sevizia sessuale, il fatto è che riguardando i glitter il sex toys non so… non sono più convinta, devo davvero usare dentro di me questa cosa così artificiale e industriale? Secondo me se le la infilo dentro potrei provocarmi qualche infezione data dalla polvere o dalle sostanze chimiche utilizzate.

“Luciano… sai cos’è? Non mi piace sto coso. È troppo finto.”

“E che vuol dire? È proprio questo il punto: è un cazzo finto.”

“Lo so, però… e se mi viene un’infezione?”

Luciano alza gli occhi al cielo, sembra scocciato. Prende la scatola con il sex toys, la richiude e la mette sotto il letto. Sbatte la mani fra di loro come per dire “Va bene, è tutto finito” e va in cucina. A me sembra che sia ora di andare a letto mentre sono ancora tutta bagnata (tutta la situazione mi ha smossa). Invece Luciano torna dalla cucina con una zucchina.

La zucchina sessuale

“Questo ti va bene?” mi dice sorridendo. A me all’improvviso brillano gli occhi e gli salto al collo. Ci abbracciamo e ci baciamo come non mai.

“Oh sì è proprio quello che volevo, una bella zucchina dura tutta per me. Fantastico, Luciano mio!”

Sono così felice che lui abbia capito le mie esigenze. Afferro la zucchina e  faccio uno show eccitante solo per lui. Danziamo io e la zucchina, la zucchina sparisce dentro me e poi riappare sempre come un coniglio dal cilindro, lui applaude e si massaggia il pene diventato incredibilmente duro.

Finalmente una serata diversa.

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *