Scambisti per la notte di Capodanno

Dimenticate i soliti racconti erotici inventati. Quella che sto per raccontare è una vera storia erotica di coppie. La storia di come io e la mia compagna siamo diventati scambisti per una sola notte.

È successo senza che ci avessimo mai pensato prima, è stato tutto un caso… sì, un caso bellissimo che ci ha fatto fare sesso a quattro. Il destino ha tramato affinché godessimo della notte più bella della nostra vita. Mi sono prosciugato così tanto le palle quella notte che poi non ho più fatto sesso per due settimane.

Scambisti per caso…

scambisti per una notte orgia

Io e la mia compagna, Costanza, avevamo una vita sessuale tranquilla, normale, qualche trasgressione fatta con il bdsm ma solo fra di noi. Non avevamo mai pensato di aprirci alle orge oppure a scambiare i partner. Quindi non sapevamo quello a cui saremmo andati incontro quando siamo andati alla festa di Capodanno di Cristiano, un nostro amico di vecchia data.

Cristiano organizzava sempre capodanni bellissimi, delle feste private lontane dalla confusione e dai drink annacquati degli open bar nelle discoteche. C’erano una quindicina di invitati, bella gente di successo, buon cibo, musica, alcol delle migliori marche, e anche qualche droga leggera.

Le compagne degli altri invitati erano tutte fighe quanto Costanza, quindi oltre lei guardavo anche loro ma senza avere chissà quali intenzioni. Se lo avessi saputo prima le avrei squadrate meglio dato che quella stessa sera mi sarei trombato una di loro senza sapere prima quale fosse.

Chissà se io e Costanza avremmo accettato di andare alla festa se avessimo saputo prima il risvolto per scambisti.

Sborri a capodanno e sborri tutto l’anno

scambisti per una notte orgia sul letto

La festa è andata benissimo. Alle 4 di notte, io e Costanza ci stavamo un attimo limonando sul divano tutti alterati dall’alcol e dal fumo delle canne. A un certo punto passa il padrone di casa, Cristiano,  con una boccia di vetro in mano. Ci invita a mettere dentro il mazzo delle chiavi di casa per fare un gioco molto divertente.

Dopo che la boccia fu piena anche delle chiavi degli altri invitati rimasti, Cristiano comincia a pescare i mazzi a due a due così da formare  delle nuove coppie a caso, come in un sorteggio. I nuovi abbinamenti erano costretti a salire nelle camere e a fare sesso, ecco come si ragionava nei giochi per scambisti. Queste erano le regole del gioco che nessuno poteva evitare.

Cristiano ha estratto dalla boccia il mazzo di chiavi di Costanza e poi quello di un altro tizio che avevo conosciuto solo quella stessa sera. La mia compagna mi ha stretto il ginocchio, mi ha dato un bacio e mi ha detto che tutto sarebbe andato bene. Quell’altro l’ha presa per mano e sono saliti su in camera.

Dopo altre due estrazioni è arrivato il mio turno e sono stato abbinato a una topona che già avevo adocchiato per tutta la sera. Appena Cristiano ha tirato su il mio mazzo di chiavi dalla boccia, anche l’uccello è venuto su, come se fosse telecomandato. Ero pronto a spassarmela anche se anche Costanza mi stava tradendo nella stanza accanto.

Tradimento simultaneo oppure no

Cristiano ha detto che c’erano poche stanze disponibili quindi io e la topona avremmo dovuto condividere la stanza con un’altra coppia. Lui ne ha aperta una a caso e dentro c’era Costanza che si prendeva il cazzo a 90° da quell’altro tizio. Le ho fatto un cenno con la mano per salutarla.

Io e la topona sconosciuta ci siamo chiusi la porta alle spalle, ci siamo strappati i vestiti di dosso e abbiamo fatto sesso come due malati di mente proprio accanto a Costanza che stava gemendo come una troia. Mentre trombavo con la sconosciuta e glielo ficcavo tutto dentro fino nello stomaco, per eccitare guardavo Costanza che faceva la porca senza dignità.

Era così bello fare gli scambisti almeno per una sera, non ci stavamo tradendo, era un: fare sesso insieme come lo facevamo sempre solo che stavolta avevamo partner diversi. Ho guardato Costanza e le ho detto: “Ti amo, vita mia”, “Anche io”, mi ha risposto lei e poi è venuta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su