triangolo amoroso

Triangolo amoroso per pervertiti

Hai mai pensato di provare almeno una volta nella vita un triangolo amoroso diverso dal solito? Insomma, prima o poi quella sensazione strana a fior di pelle la sperimentiamo tutti, siamo esseri in cerca di sesso.

Quello strano sudore sulla nuca quando sei con il tuo migliore amico e la tua migliore amica. Tutti e tre avete la stessa età, passate tantissimo tempo insieme e ti chiedi: non è che sono capitato in un triangolo amoroso?

Insomma, sol tuo amico ci dividi tutto, vi siete passati le stesse donne, ve le siete scopate pure insieme, lo hai visto mille volte nudo col cazzo in mano ma… e se un giorno la situazione porno prendesse una piega diversa dal solito? Tu come reagiresti?

Sono un tipo che si annoia con facilità, di donne ne ho avuto a buttare, di tutti i tipi: giovani, vecchie, grasse, magre, rosse, bionde, nere. Sono uno di quegli uomini che ama la donna in quanto tale, il suo profumo, la sua pelle liscia, per questo non sono mai stato schizzinoso, non ho mica il cazzo d’oro e tutte possono goderne, non ho un cazzo snob.

Nando è come me per questo è diventato il mio compagno di merende preferito, ma chi se lo immaginava cosa sarebbe successo quando è entrata in scena anche Silvia. Questa è la mia incredibile storia di sesso a tre.

Il triangolo amoroso no… non lo avevo considerato

triangolo amoroso sesso

Quando io e Nando abbiamo conosciuto Silvia dopo due giorni di chiacchiere e caffè ce la siamo sbattuta insieme come al solito, un solito sesso a tre, niente di che, ormai ci eravamo abituati. Poi ce la siamo fatta pure separati e abbiamo girato dei video col cellulare che ci siamo mandati su Telegram nella sezione “chat segreta”. Sì, io e Nando facevamo così, eravamo pieni di segreti e racconti erotici tutti per noi.

Una sera, eravamo usciti tutti e tre e avevamo in programma di un’altra scopata in trio. Siamo saliti a casa di Silvia e ci siamo messi comodi. Devo ammettere comunque che eravamo piuttosto bevuti e fumati, era stata una settimana di lavoro molto stancante per tutti e quindi volevamo rilassarci un po’ come dio comanda.

Non mi sto giustificando, non mi vergogno di quello che ho fatto però voglio fare capire che non era mia intenzione iniziale e tutto è capitato perché le mie percezioni e capacità decisionali erano alterate dall’alcol.

Nuove sensazioni porno

Eravamo distesi sul divano e io mi fiondo come al solito sulla fica di Silvia perché amo il sesso orale, mi piace ficcarle la lingua dentro come fosse un piccolo pene scivoloso. Mentre faccio questa pratica, di solito, Nando si tocca mentre ci guarda e si prepara a punire Silvia con la sua mazza di carne. Stavolta, invece, mentre ho la faccia affondata dentro Silvia, al sicuro dai problemi del mondo, nel mio rifugio fra le sue cosce divaricate… sento che Nando si è abbassato e me l’ha preso in bocca.

La cosa strana di tutto questo è che la mia prima reazione di sorpresa e disgusto si è subito trasformata in godimento totale. Tanto che differenza avrebbe fatto se fosse stata una donna? La lingua e la bocca mica hanno sesso. Così lascio che il mio amico sapientemente mi slinguazzi il cazzo mentre mi godo la fica di Silvia.

Lei che ha notato la scena è divertita ed eccitata più che mai e ci ordina di incastrarci finalmente tutti e tre insieme senza che nessuno rimanga senza godimento.

Ci impaliamo uno sull’altro

triangolo amoroso sesso anale

Silvia si mette comoda sul divano e mi dice di infilzarla. Le sbatto dentro il mio cazzo tutto lucido della saliva virile di Nando e mischiata al suo liquido vaginale è tutto uno scivolamento godurioso senza fine. Non devo fare nessuno sforzo, è come se il cazzo martellasse da solo e io lo guardassi dall’esterno senza avere potere sul mio corpo.

Mentre io decido per un secondo di mettere incinta Silvia perché in fondo l’ho sempre amata e l’ho capito solo adesso, una sorpresa arriva da dietro a farmi perdere i sensi.

Nando prima mi sputa sul culo, un po’ di saliva mista a muco mi cola sull’ano stretto… poi prende la rincorsa e con un colpo di reni mi apre il culo tutto in una volta. Mi metto a urlare. Nando mi dice di fare silenzio e che fra poco andrà tutto bene. Infatti più resisto, più lui mi sfonda il culo e più sento il dolore sparire e fare posto a un godimento mai provato prima.

Siamo tutti e tre impalati l’uno sull’altro, io dentro Silvia e Nando dentro me. Penso che non è solo Silvia che amo, in questo momento sento di amare anche Nando e il mondo intero. Se potessi uscire per strada proprio adesso, urlerei alla gente per strada che li amo. Io amo tutti da morire. Vi amo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su