come scopare con due donne

Come scopare con due donne: ti svelo un segreto

E se questo oltre che un racconto erotico fosse proprio una specie di guida erotica? Una specie di comandamenti da mettere in pratica, o meglio, delle astuzie brevettate su come scopare con due donne? Questo renderebbe la lettura più utile per te e la scrittura più piacevole per me.

Non sono tirchio, amo condividere i miei segreti da Casanova stallone con gli altri uomini. Così ogni volta che qualcuno riesce a fare del sesso a tre, in qualche modo io sono coinvolto.

Vediamo un po’ come scopare con due donne

Mi accingo a renderti partecipe di un racconto erotico a tre, una delle mie tante esperienze in questo ambito. Durante la narrazione, andrò a sottolineare come comportarsi e fare in modo che questo sesso divino accada in modo spontaneo.

Come scopare con due donne: non creare sospetti

Le donne sognano proprio come noi uomini di fare sesso a tre, che sia con due uomini e una donna oppure in coppia con una loro amica.  La differenza sta nel fatto che anche se lo pensano, le donne fanno finta (ipocrite da morire) che questa cosa non le piaccia. Devono sempre fingersi donne pudiche, illibate, verginelle quando in realtà sono più maniache sessuale degli uomini. Incredibile ma vero.

  • Primo insegnamento: le donne sono porche quanto gli uomini, potete osare.

Per quanto riguarda quindi il come scopare con due donne, la seconda strategia da adottare è la noncuranza. Non devi farti tradire dall’eccitazione del momento e neanche fare battute al riguardo su possibili threesome.

Quando hai per le mani due donne, non lasciare che si insospettiscano e se il tuo obbiettivo è la fottuta con doppio pompino, basta non pensarci. Fallo capitare in modo naturale.

  • Secondo insegnamento: fingi naturalezza, non programmare nulla.

Una storia vera di ménage à trois

come scopare con due donne sesso orale

Per descriverti nel dettaglio le altre mosse da compiere per mettere in pratica la mia micro guida: come scopare con due donne, lascia che ti racconti la mia ultima scopata a tre.

Avevo fatto amicizia con Cinzia e lei usciva con me sempre portandosi appresso sua cugina Tania. Mi aveva chiesto se mi dava fastidio e io all’inizio avevo finto di sì e poi per continuare la farsa avevo simulato un atteggiamento più comprensivo (per rendere tutto credibile).

In realtà già dalla prima volta progettavo in mio ménge à trois

Quando abbiamo preso la giusta confidenza, le ho portate a casa mia con la scusa di una cena a base di formaggi, miele e vino rosso.

Dopo averle fatte stonare un po’ con l’alcol, piene del nettare d’uva e del buon cibo. Ho creato una situazioni molto intima in cui stavamo tutti e tre abbracciati sul letto come se niente fosse, proprio come tre adolescenti, niente di sessuale. Ma ovviamente, loro cominciavano ad agitarsi riscaldate e alterate dal buon bere. Così in modo molto spontaneo e naturale ho cominciato ad allungare le mani sulle loro cosce nello stesso momento.

  • Terzo consiglio: non concentrarti mai solo su una delle due ma dai attenzioni a entrambe.

Loro prima si sono messe a ridacchiare ma poi si sono aperte (in tutti i sensi). Abbiamo cominciato a limonare tutti e tre, la situazione era molto dolce e sensuale. Poi una delle due, Cinzia, se non sbaglio, mi ha sbottonato i pantaloni e aperto la cerniera. Il mio cazzo tipo effetto molla è sbucato fuori e le ha salutate con tutta la sua virilità.

Inducile con dolcezza a spompinarti

come scopare con due donne

Una volta tirato fuori il cazzo, devi calcolare che le tue amiche si bagnano appena lo vedono. Le donne si eccitano quanto ti ecciti tu, quindi per continuare il gioco del triangolo amoroso, non devi forzare la mano, non le devi costringere in alcun modo ma aspettare che siano loro a farlo in modo spontaneo.

  • Quarto consiglio: non insistere, non ne hai bisogno

Ad esempio, arrivati a questo punto io avevo gran voglia di un doppio pompino, ma non ho avuto bisogno di dirlo, ho solo accarezzato in modo delicato la testa sia di Cinzia che di Tania (senza spingere) e loro hanno attraversano il mio corpo e sono andate giù con naturalezza.

È stato paradisiaco vederle li unite nell’amicizia fra i fumi dell’alcol prendere a colpi di lingua il mio martello pneumatico. Una a destra, l’altra a sinistra e la mia sborra pronta per essere sparata al centro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su